Le notizie di oggi, 12 novembre: la perquisizione di quattro No-green pass a Milano e i dati settimanali del ministero della Salute, ma anche i danni del maltempo in Sicilia e il ricordo delle vittime della strage di Nassiriya.

Covid, salgono l’incidenza e l’Rt

Sono in crescita i numeri del Covid in Italia. L’indice Rt è salito a 1,21 contro l’1,15 della scorsa settimana, mentre l’incidenza settimanale è arrivata a 78 casi ogni 100mila abitanti, rispetto ai 53 di sette giorni fa. È quanto emerge dal report settimanale di ministero della Salute e Istituto superiore di sanità.

La regione messa peggio è il Friuli-Venezia Giulia con 233 casi settimanali su 100mila abitanti e il 10,9 per cento di posti occupati in terapia intensiva: se l’evoluzione della curva verso l’alto non si ferma, rischia di andare in giallo prima di Natale. Soltanto quattro regioni – Basilicata, Puglia, Sardegna e Molise – sono sotto i 50 casi. Per il momento tutte le regioni restano in zona bianca.

È morto il telecronista Giampiero Galeazzi

È morto venerdì Giampiero Galeazzi, storico telecronista sportivo e giornalista Rai. Malato da tempo, aveva 75 anni. Soprannominato «bisteccone» per la sua mole, è stato un canottiere di alto livello e per anni ha prestato la sua voce alle telecronache di grandi imprese sportive, soprattutto alle Olimpiadi. Celebre è il suo racconto della medaglia d’oro dei fratelli Abbagnale alle Olimpiadi di Seul, nel 1988. La sua ultima apparizione tv risale a tre anni fa, a Domenica In.

Milano, perquisiti 4 No-green pass

LaPresse

I carabinieri del nucleo informativo di Milano hanno eseguito quattro decreti di perquisizione, emessi dal pool antiterrorismo della procura, nei confronti di appartenenti al movimento No-green pass. I quattro sono indagati per aver avuto, nel corso delle manifestazioni milanesi del sabato, «atteggiamenti prevaricatori nei confronti di alcuni giornalisti, tanto da impedire l'esercizio del diritto/dovere di cronaca».

Agli indagati viene contestato il reato di «violenza privata aggravata», commessa nel corso di manifestazioni in luogo pubblico. Le manifestazioni in cui si sono verificate le aggressioni sono quelle del 16, 23 e 30 ottobre nei confronti di un giornalista del Tg5 e quella del 6 novembre nei confronti di un collaboratore dell’agenzia Ansa.

Maltempo in Sicilia, danni per milioni di euro

Giovedì per la seconda giornata consecutiva la Sicilia è stata flagellata dal maltempo. Le piogge incessanti hanno provocato grandi disagi, soprattutto per le strade allagate e il crollo di alberi e calcinacci. Si registrano danni all’agricoltura. Le previsioni per venerdì non promettono significativi miglioramenti.

Nella notte si sono registrati ancora temporali sui settori orientali della Sicilia, con un’allerta meteo della protezione civile che prevede rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. È allerta arancione per rischio idrogeologico sulla Sicilia orientale e sulla Calabria meridionale, mentre sulla Sicilia centro-meridionale e sulla Calabria centro-settentrionale è allerta gialla.

Fico ricorda i morti di Nassiriya

Il presidente della Camera, Roberto Fico, è intervenuto in occasione della giornata in ricordo dei caduti nelle missioni di pace e ha ricordato i militari italiani morti nel 2003 a Nassiriya, in Iraq. «Le istituzioni e tutta la comunità nazionale rinnovano un sentimento di gratitudine verso le donne e gli uomini che hanno reso onore al paese», ha detto Fico. «Le missioni internazionali siano uno strumento al servizio della causa della pace».

Un anno di Domani: scopri i nostri abbonamenti

© Riproduzione riservata