Commenti

Commenti

Il pestaggio di Cucchi e le manovre dei generali che hanno sviato il caso

Sono passati undici anni da quando ho ricevuto la prima telefonata da Ilaria Cucchi. Aveva appena visto il povero corpo del fratello Stefano all’obitorio di piazzale del Verano. Quel che entrambi non sapevamo era che i depistaggi dei responsabili e dei loro superiori in divisa erano già iniziati, silenti ma terribilmente efficaci