In contraddittorio

Giustizia

Sorvegliare a distanza i lavoratori è reato: lo conferma il Job Act

La Cassazione ha chiarito che il controlla a distanza dei lavoratori integra una fattispecie penale prevista nel Job Act. La Suprema Corte ha annullato la sentenza di primo grado che aveva assolto il datore di lavoro chiarendo che il divieto di sorveglianza con impianti audiovisivi, integra una fattispecie penale.

Giustizia

Indignarsi non basta, serve una riforma dell’ordinamento penitenziario

Giustizia

Il primo test di normalità per gli uffici giudiziari

1234