Il Domani: Ultime notizie in tempo reale

Italia

Un nì a von der Leyen: la via d’uscita di Meloni. Tensione con Salvini sugli aiuti a Kiev

La premier è orientata su un’astensione «amichevole» alla presidente. Confermato l’invio di armi a Kiev, nonostante i dubbi della Lega 

sette arresti a verona

Neofascisti (e vigliacchi): attacchi a neri, bimbi e anziani

Agguati contro cittadini marocchini, aggressioni in strada, assalti alla festa di Rifondazione. I giovani fermati si dividono tra la curva e CasaPound: la giudice li definisce «pericolosi»

Italia

Figuracce e Lega “agitata”, Meloni vuole chiudere la partita della Rai

Il direttore di Rainews Petrecca è stato sanzionato per comportamento anti sindacale. Sergio critica la presidente Soldi e Rossi attende il gesto della premier. Venerdì i palinsesti

Italia

L’ombra dello stallo sul premierato dopo l’alt dei giuristi

Dentro la maggioranza non c’è accordo sulla legge elettorale necessaria per la riforma. Anche Sabino Cassese ha firmato un appello per chiedere di fermarsi e cercare intese

Mondo

Le gaffe di Biden ci sono sempre state, ma l’America progressista non gliele perdona più

Dopo la conferenza stampa con i giornalisti al termine del vertice Nato, continuano le defezioni dei deputati dem dalla campagna presidenziale di Joe Biden. Anche il leader alla Camera Hakeem Jeffries gli ha rifiutato l’invito, mentre un super Pac congela 90 milioni di fondi promessi fino a che il presidente rimarrà in corsa. Una carriera costellata di inciampi rischia di finire per lo stesso motivo che aveva fatto fallire le precedenti candidature

L’altro conflitto

Quanto costa sopravvivere, la guerra del cibo nella Striscia

Negli ultimi nove mesi i prezzi degli alimenti che si trovano a Gaza hanno raggiunto cifre folli. Gli aiuti umanitari non bastano più. Ed è nato un mercato nero parallelo per tirare avanti

Mondo

Hamas è più debole, la corsa alla tregua per fermare i coloni

Joe Biden ha annunciato che Israele e i terroristi hanno raggiunto un accordo quadro, ma non finale Secondo Haaretz il 26% del territorio è in mano all’Idf. I coloni vogliono occuparlo  

Europa

Le maniere forti dei laburisti, l’approccio di Starmer contro sbarchi e migranti

Il neo premier britannico ha già adottato due decisioni in merito alle migrazioni: la prima è stata quella di cancellare il fallimentare e dispendioso piano Ruanda voluto dai conservatori, la seconda è la creazione di un nuovo Comando per la sicurezza delle frontiere

Economia

Nel Brasile del socialista Lula lo stato si fa imprenditore ma il Congresso è uno scoglio

Il programma di trasformazione dell’economia è una riedizione dei precedenti governi, aggiornato ai tempi della crisi climatica e della trasformazione tecnologica. A sostegno hanno lavorato in molti, tra loro l’italo-statunitense Mariana Mazzucato. Nova Indústria Brasil ha sei priorità ma il governo è in minoranza al Congresso

Italia

L’altra mossa di Schlein, le correnti nel Pd adesso litigano meno

Fin qui la leader dem era irritata dalle aree organizzate che non controllava. Dopo la vittoria imbarca pezzi del partito allargando la sua maggioranza

L’INTERVISTA

Picierno: «Progressisti, il contrafforte Ue. La destra è vittima di sé stessa»

La candidata del Pd alla vicepresidenza del parlamento europeo: «I risultati delle elezioni in Europa? Non facciamoci illusioni: questa destra gode di ottima salute»

L'Intervista

Meloni (Pd): «Serve un Nuovo Ulivo, nel partito si è aperta un’altra storia»

Il senatore dem: «I prossimi tre anni devono essere il cantiere di un’alleanza che proponga al Paese un cambiamento profondo. I modelli vincenti già ci sono. E non ha senso è che il partito rimanga ingabbiato negli schemi di un congresso di un anno e mezzo fa, con correntoni o correntine»

Cultura

L’inganno del tetto di spesa sui libri di testo: così si scarica sui docenti la responsabilità di sforarlo

In ventidue anni il tetto è rimasto sostanzialmente invariato, aumentando solo del 5,7%. L’inflazione sul prezzo dei libri rende difficilissimo rispettare i parametri. Così ogni anno i Collegi dei docenti sono costretti a deliberare che è necessario superare il limite

Fatti

Non solo Singh Satnam. Perché in Italia un bracciante ogni quattro è sfruttato nei campi

Le norme oggi in vigore da sole non possono bastare per fermare lo sfruttamento. C’è bisogno di riempire il buco nero della legislazione sull’immigrazione

Ambiente

Zanzare, zecche e cambiamenti climatici. Così si diffondono le nuove malattie

Non ci sono mai stati così tanti casi di Dengue in Italia come quest’anno e anche se, per ora, sono tutti casi di “importazione”, la sensazione degli esperti è che non stiamo imparando a fare prevenzione. È un problema, visto che è sempre più alto il rischio che le malattie tropicali divengano prima o poi endemiche anche in Italia

Fatti

Piedi veloci, racchetta larga e il tennis col sorriso sulle labbra: fenomenologia di Paolini

Sei anni fa la partita contro la ceca Barbora Krejcikova si giocava nel tabellone delle qualificazioni al torneo di Melbourne, sabato 13 è la finale di WImbledon. Due ragazze venute dal nulla, in un panorama che favorisce l’ascesa di nuove figure dopo l’addio di Serena Williams

Fatti

La Lega Calcio cerca nuovi padrini

Dopo le forti polemiche dei giorni scorsi, l’emendamento in versione soft firmato dal vicepresidente della Camera (in quota Forza Italia) accontenta tutte le parti e consegna una maggiore rappresentatività alla Lega di Serie A. E prefigura un rimescolamento dei rapporti fra calcio e politica

INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL CONI

Malagò: «Calcio e basket le mie delusioni olimpiche, l’Italia impari a lavorare di squadra»

A due settimane dai Giochi di Parigi, parla il presidente del Coni Giovanni Malagò. La delegazione avrà 403 qualificati, ma senza le nazionali dei due sport di squadra dalle maggiori risorse economiche: «C’è amarezza perché in queste discipline con le donne ancora non siamo competitivi. Potrebbe cambiare qualcosa se i militari decidessero di investire in un progetto». E poi il gender gap, i rapporti con i ministri, lo sport a scuola, Milano-Cortina 2026

CLASSIFICHE

Elena Ferrante non esiste, ma per il New York Times ha scritto il libro migliore del XXI secolo

Il New York Times ha chiesto a centinaia di scrittori, accademici, editori, giornalisti, critici, editor, poeti, traduttori, librai, bibliotecari e altri luminari della letteratura di scegliere i migliori libri del nostro secolo. L’amica geniale ne è uscito vincitore

Cultura

L’outsider Tish Murtha ha dato un volto ai disastri del neoliberismo

La fotografa inglese, scomparsa nel 2013 e oggetto del documentario Tish,  è stata una figura complessa ed estranea all’establishment. Ha ritratto la working class con uno sguardo che non era mai rassegnato o morboso

il nuovo numero di finzioni / L’INTERVISTA

Zerocalcare: «Non si può parlare di successo finché non ce l’hanno fatta tutti»

Nel suo ultimo graphic novel il fumettista ha scelto di far vedere la distanza «tra lo Zerocalcare fumetto e quello vero». «Ho sempre pensato che l’incapacità di verbalizzare le proprie emozioni fosse doppiamente dannosa»

Commenti

Come giorno dopo giorno abbiamo delegittimato la scuola e gli insegnanti

Il processo è iniziato con la prima retorica leghista, caratterizzata da un forte antintellettualismo, infarcita di elementi ostentatamente popolani, ma in realtà populisti, che da antivalori vengono trasformati in valori. Il  verbo renziano evocava in tono sarcastico «i professoroni», l’«uno vale uno» dei Cinque stelle ha gettato altra benzina sul fuoco. E l’intero discorso ci porta a un’ulteriore riflessione: l’abolizione delle difficoltà

Fatti

Tfa dimezzati per il sostegno: una torta da 125 milioni a spese dei docenti precari

Il decreto del ministero che dimezza i crediti necessari per la specializzazione per fare fronte alla mancanza di insegnanti. Un provvedimento sbagliato che offre alle università pubbliche e private, comprese le telematiche, la possibilità di ulteriori lauti guadagni

intervista allo scrittore

Laurent Petitmangin: «La radicalizzazione a destra è uno scivolamento lento»

Il romanzo di Laurent Petitmangin Quello che serve di notte è la storia di un padre vedovo che un giorno, dal nulla, scopre che il figlio si è unito al Front National, il movimento di ultra destra di Marine Le Pen, per poi essere accusato dell’omicidio di un antifascista

Fatti

Cambiare si può, la sollevazione del mondo della musica contro Morgan

Stalking e revenge porn: una presa di posizione così potente non si era mai vista. Il mondo della canzone ha dimostrato compattezza nell’isolare il cantante, denunciato da Angelica Schiatti, sua ex fidanzata. Lui si dice vittima di una gogna mediatica

Rap a 30°

Anna, avventure di una ragazza cattiva

Classe 2003, popolarissima già tra le undicenni, la cantante è una rivoluzione per la musica italiana. Le giovani che la ascoltano mettono un muro tra loro e i maschi più molesti delle generazioni precedenti

Cultura

Le molte libertà del film “Momenti di gloria”: quella corsa compie 100 anni

I 400 metri ai Giochi di Parigi del 1924 vennero vinti da Eric Liddell, ma non un metro di pellicola fu girato in Francia. Hugh Hudson portò Parigi sul fiume Mersey. Tutte le forzature del regista e del suo sceneggiatore Colin Welland furono perdonate quando arrivò l’Oscar come miglior film. E da allora la musica di Vangelis viene suonata in tutti gli stadi del mondo

Cultura

Lo sport non è un’isola: il momento di gloria di Eric Liddell compie 100 anni

L’11 luglio del 1924 vinse i 400 metri ai Giochi di Parigi con il record del mondo. Aveva saltato la sua gara preferita, i 100 metri, perché si correvano di domenica, e come predicatore congregazionista doveva celebrare il giorno del Signore. Il suo olimpismo era ispirato dalla convinzione che lo sport è in mezzo al mondo. Dopo, tornò in Cina per un’instancabile opera di evangelizzazione, tenendo viva un’incrollabile fiducia nelle virtù dello sport anche in tempi di guerra

Domani

Il fondo Zangara e gli affari con quel prestanome di Totò Riina

 

Dagli elementi a disposizione può affermarsi con certezza che lo stesso D'Alì ha alienato, nei primi anni ’80 del secolo scorso, un fondo di sua proprietà, il fondo Zangara (in agro di Castelvetrano), a Passanante Alfonso, prestanome di Riina Salvatore

Domani

Le elezioni politiche del 1994 come “punto fermo” del processo per mafia

Deve ritenersi corretta la conclusione del giudice di primo grado, invero sul punto ribadita dalla sentenza d'appello poi annullata (ma non sotto il profilo adesso in esame) dalla Corte di Cassazione, secondo la quale quantomeno "fino agli anni '90" del secolo scorso il D'Alì ha “intrattenuto relazioni con l'associazione mafiosa”, ricevendone con certezza "l'appoggio elettorale in occasione delle prime consultazioni alle quali si è candidato, ossia quelle del 1994"