Cultura

Cultura

Tra scandali e polemiche, la Francia fa i conti con il suo passato

Il 2021 si è aperto con la pubblicazione di La Familia grande di Camille Kouchner, resoconto di una prolungata serie di abusi su suo fratello tredicenne da parte del patrigno e celebre politologo di Sciences Po, Olivier Duhamel. Quando in gennaio esplode il caso Duhamel, alcuni movimenti studenteschi parigini colgono al volo l’occasione per attaccare Sciences Po, università simbolo della riproduzione delle élite francesi e quindi complice dei suoi crimini. Così si radicalizza la polarizzazione tra universalisti e identitari, ed è una pessima notizia: perché la società liberale si basava precisamente sull’equilibrio tra queste tendenze divergenti

Cultura

Il mito della democrazia in America

I diritti umani negli Stati Uniti fanno molto dubitare della correttezza di autocelebratorie espressioni quali «the land of the free» e «the leader of the free world». Benché i sedicenti democratici europei chiudano volentieri un occhio al proposito, gli Stati Uniti continuano a mantenere la pena di morte a livello federale e tengono in carcere un abitante ogni 150

Cultura

Mara Maionchi: «Per i politici, la musica pop non è cultura»

La produttrice e giudice di talent show, nel corso del festival dedicato alla musica indipendente Rainbow Free Day, punta il dito contro le mancanze della politica nel corso della pandemia, i problemi economici, ma anche la mancanza di comprensione del settore: «Fanno differenza con il teatro. Per la politica non è fondamentale, anche i politici cantano, tutti cantano, secondo me dovrebbero darci un po’ di attenzione»