Andrea Cangini

Mondo

Il parlamento rischia la paralisi ma la soluzione (all’estero) c’è

Dopo il casus belli alla Camera, la capigruppo di martedì sera ha trovato una soluzione temporanea per non congelare i lavori parlamentari: i deputati in quarantena sono considerati in missione, non incidono perciò sul numero minimo necessario per validare le votazioni. In altri paesi si sono trovate strategie più lungimiranti