Le notizie di oggi, 20 novembre: il provvedimento del governo con nuove restrizioni per i non vaccinati e gli scontri a una manifestazione contro il lockdown in Olanda, ma anche le proteste dei sindacati per la legge di bilancio e gli aggiornamenti sul crollo di una palazzina a Caserta.

I No-green pass in piazza a Roma e a Milano

Circa 4mila manifestanti, quasi tutti senza mascherina, hanno partecipato al sit-in dei No-green pass al Circo Massimo, a Roma. Dalla piazza si sono sollevati cori al grido di «libertà» e un dimostrante ha mostrato uno striscione a sostegno di Trump. Gli organizzatori attendevano in piazza «circa un milione di persone», mentre secondo le stime della questura sarebbero state poche migliaia. Sul fronte dell’ordine pubblico non si sono registrate criticità.

La situazione è stata più tesa al corteo No-green pass di Milano, tra piazza Fontana e piazza del Duomo, dove oltre 200 manifestanti sono stati bloccati dalle forze dell’ordine mentre si avvicinavano al Duomo. «Lo scorso sabato la pioggia e una concomitante manifestazione hanno diviso la piazza, oggi bisogna dimostrare che non molliamo», hanno detto i dimostranti No-vax.

Brunetta spinge per il super green pass

La prossima settimana potrebbe arrivare in Consiglio dei ministri la proposta di limitare l’accesso ai luoghi aperti al pubblico ai soli vaccinati e guariti. La misura dovrebbe entrare in vigore in caso di passaggio in zona gialla o arancione. «A dicembre ci sarà una sorta di super green pass, per non far pagare a tutti l’egoismo di alcuni», ha detto il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta. «L’economia va bene e la vaccinazione va bene: perché rischiare nuovi lockdown a causa dei No-vax?».

Tim, 11 membri del cda contro l’ad Gubitosi

Il consiglio di amministrazione di Tim è stato convocato in via straordinaria per il 26 novembre. La riunione si pone in continuità con il cda dell’11 novembre, convocato su richiesta dei rappresentanti di Vivendi, scontenti per i risultati della gestione dell’ad Luigi Gubitosi. Secondo Repubblica, 11 membri del cda avrebbero firmato una lettera contro di lui, chiedendo di «discutere di governance».

Una nota di Tim fa sapere che durante la riunione sarà esaminato «il difficile contesto di mercato e le sfide che attendono la società in materia di strategia, performance aziendale e organizzazione, anche in vista della preparazione del piano strategico 2022-2024».

Record di terze dosi: 160mila in un giorno

La campagna vaccinale sta accelerando sulle terze dosi, che venerdì hanno raggiunto la quota record di 160mila somministrazioni in 24 ore. Un dato di molto superiore al numero di prime dosi raggiunto in un’intera settimana: secondo il report del governo sono poco meno di 130mila, con una media di appena 18.500 nuove immunizzazioni al giorno.

Secondo il report esteso dell’Istituto superiore di sanità, pubblicato sabato, la protezione determinata dal vaccino anti Covid per i vaccinati da più di sei mesi cala dal 95 all’82 per cento: «Dopo sei mesi dal completamento del ciclo si osserva una forte diminuzione dell’efficacia vaccinale nel prevenire le diagnosi», si legge del documento dell’Iss.

Berlusconi ha ricevuto la terza dose

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha effettuato la terza dose del vaccino contro il Covid-19. Sabato l’ex premier, 85 anni e reduce da problemi di salute, ha pubblicato un video in cui si mostra tranquillo mentre, con la manica della camicia alzata, si fa iniettare la dose booster e fa il segno di vittoria con le dita.

Landini chiede più soldi per i pensionati

«Gli otto miliardi destinati al taglio delle tasse devono andare ai lavoratori dipendenti e ai pensionati. È il momento di fare questa scelta vista la crescita dei prezzi, l’abbassamento delle pensioni e dei salari». Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, a margine della manifestazione promossa ad Ancona da Cgil, Cisl e Uil.

Una richiesta analogia arriva dal leader della Cisl, Luigi Sbarra, presente alla manifestazione unitaria sulla manovra in corso a Mestre. «Bisogna alzare l’azione di contrasto contro l’evasione fiscale e prepararci ad affrontare la fase di riforma organica e strutturale del fisco nel nostro», ha aggiunto Sbarra.

Olanda, 51 arresti nella protesta anti lockdown

Almeno due persone sono rimaste ferite venerdì sera durante la violenta protesta contro le restrizioni anti Covid andata in scena a Rotterdam, in Olanda. Oltre 50 persone sono state arrestate nel corso di una notte che il sindaco della città ha definito «un’orgia di violenza». Al grido di «libertà», centinaia di persone hanno fatto esplodere fuochi d’artificio e hanno lanciato oggetti contro la polizia.

Alcune auto sono state danneggiate e la polizia ha utilizzato i cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti. L’Olanda è stata il primo paese in Europa occidentale a ripristinare un lockdown parziale, una settimana fa, con il governo che ha annunciato almeno tre settimane di restrizioni su ristoranti, negozi ed eventi sportivi.

Caserta, salgono a due i morti nel crollo del palazzo

È morta venerdì notte all’ospedale Cardarelli di Napoli Giuseppina Sammaciccio, la 74enne rimasta gravemente ferita durante il crollo della palazzina in cui viveva a San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. Nel crollo dell’edificio ha perso la vita anche il marito della donna, Mario Sgambato. Secondo le prime indagini, la villetta sarebbe esplosa per una fuga di gas.

Un anno di Domani: scopri i nostri abbonamenti

© Riproduzione riservata