Fabrizio De André

Cultura

Gli anniversari che restano e il tempo che passa

Qui, proprio mentre il filo degli anni si aggroviglia su sé stesso come certi cenni di rughe che ci rappresentano, la differenza tra un semplice, pur struggente anniversario e un capolavoro, è che il capolavoro ci ricorda che la morte – per quanto si sforzi – con l’arte non esiste. E qui verrebbe da dire «A cosa serve De André, se non abbiamo imparato a riconoscerci esseri umani?»