Primo Levi

Cultura

Il Memoriale di Auschwitz che non abbiamo potuto vedere

La storia d’Italia è stracolma di musei mancati perché irrisolti sono i nodi che frantumano il Novecento in parti fra loro non comunicanti. Non ci siamo fatti mancare nemmeno l’esperienza di un Memoriale, realizzato a suo tempo con estro e maestria da intellettuali di alto valore, inaugurato sul finire degli anni Settanta, in seguito, e per lungo tempo, abbandonato all’incuria, infine sradicato dal luogo al quale era destinato. Mi riferisco al Memoriale italiano di Auschwitz