Concessioni balneari

Economia

Per capire la politica italiana basta vedere chi comanda sulle spiagge

Il primo cittadino di Lecce Carlo Salvemini ha promesso in campagna elettorale di mettere a gara le concessioni balneari, come chiede l’Europa, per diversificare l’uso del litorale, garantendo protezione ambientale, spiagge pubbliche attrezzate, nuove tipologie di turismo. Eppure si è ritrovato solo, abbandonato dal Pd che con il ministro Franceschini non ha voluto toccare la materia, e  bloccato dalla legge. Ora si appella al Consiglio di stato, l’ultima spiaggia per mantenere la sua promessa.