Disuguaglianze

IL PROGRAMMA DI DOMANI

Perché serve una pensione di garanzia per le generazioni che non hanno tutele

Mentre i partiti fanno promesse mirabolanti agli anziani di oggi, c’è un chiaro problema di adeguatezza della pensione futura per una quota – per nulla minoritaria – di cittadini, che avranno la pensione calcolata col contributivo e avranno contribuzioni molto limitate per livello di salario, tipologia di contratto e buchi lavorativi. La soluzione è la pensione di garanzia che rispetta allo stesso tempo il principio di equità e di efficienza. Ecco come.

Gli ostacoli alla transizione ecologica

Il consumo di suolo mette a rischio la transizione ecologica nel silenzio della politica

Il rapporto di Ispra fotografa un paese nel quale il consumo di suolo ha ripreso a galoppare. 70 chilometri quadrati di suolo consumato ogni anno mentre la politica non è ancora riuscita ad approvare una legge sul suolo, uno straordinario deposito di CO2.

Disuguaglianze

La battaglia culturale da combattere per liberare il corpo delle donne

L'attacco della Corte suprema all'aborto è solo l’ultimo atto di un lungo progetto politico-culturale che vede nella famiglia “tradizionale” il centro della società e che è appoggiato dalle categorie che più temono di perdere lo status quo, di uscire dalla loro zona di conforto, nel processo di crescente uguaglianza e inclusione di genere, identità sessuali e orientamenti affettivi.

Il programma di Domani

Democratizzare l’impresa per ridurre le disuguaglianze

L’INCHIESTA LUNGA UN ANNO DI DOMANI SULLA DISUGUAGLIANZA

Tutte le disuguaglianze che ci sono alla nascita

Inchiesta finanziata dai lettori / Geografia dello sfruttamento

La tratta delle badanti moldave per far risparmiare gli italiani

Inchiesta finanziata dai lettori / Geografia dello sfruttamento

Foto di gruppo degli schiavi della nostra pizza a domicilio

L’inchiesta lunga un anno di Domani sulla disuguaglianza

Mentre le disuguaglianze crescono,  gli italiani più abbienti pagano meno tasse

Non solo Mediterraneo

La migrazione interna all’Africa che nessuno racconta