Caporalato

Fatti

Joban Singh, il ragazzo indiano che perde la speranza e la vita

Joban era un bracciante indiano residente a Bella Farnia, nel Comune di Sabaudia (LT) e suicidatosi il 6 luglio 2020 a causa delle condizioni di irregolarità e sfruttamento nelle quali era precipitato e della speculazione operata dal suo datore di lavoro e caporale in seguito alla regolarizzazione promossa dal Governo italiano con l'art. 103 del Decreto Rilancio (D.L. n.34/2020)