Marocco

Mondo

Ikram Nazih, parla la ragazza  liberata: «Tutto per colpa di uno screenshot»

Ikram Nazih, la studentessa italo-marocchina, che ha passato due mesi di carcere in Marocco con l'accusa di blasfemia, racconta la sua detenzione nel penitenziario di Marrakesh