trap

Cultura

I trapper sono figli di Fabri Fibra divisi fra Gomorra e storytelling

A metà strada fra crimine vero e finzione, sono come nuovi Nino D’Angelo ai tempi della gig economy. Si affidano all’autotune per seguire le orme di un progenitore comune. Anche se non lo ammettono