Il Domani: Ultime notizie in tempo reale

Cultura

Il cambiamento climatico offre alla teologia un’occasione per liberarsi del passato

La nuova questione di mantenere abitabile la terra in cui viviamo apre nuovi problemi alla teologia. Il tutto è stato aggravato dalla pandemia che ha cambiato i nostri comportamenti. Una sfida raccolta dall’enciclica Laudato sì, ineludibile per credenti e non credenti.

La città marcia

Affari e fortune di don Vito, da Bernardo Mattarella al conte Cassina

È noto che la fortuna del figlio del barbiere cominciò con la concessione del trasporto dei carri. Ed è noto che, a garantirgliela, fu il sottosegretario ai Trasporti Bernardo Mattarella. Il 30 dicembre 1970, riunisce la giunta e fa approvare due provvedimenti. Il primo riconosce ad Arturo Cassina «maggiori oneri di manutenzione» per 3 miliardi, 433 milioni, 762 mila 645 lire.

La giornata

Covid, 149.512 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Aumentano i ricoveri

Diminuiscono i nuovi casi, rispetto a ieri, e anche i decessi: oggi 248. Cresce l’indice di positività, al 16,1 per cento e le ospedalizzazioni. Oltre 2,5 milioni il totale dei positivi 

La città marcia

Il suo battesimo di fuoco nei misteri di Palermo

In quell’inizio di anni Settanta il giovane Insalaco fa il suo debutto ufficiale sulla scena dei misteri di Palermo. Il ministro Restivo lo invia in avanscoperta per missioni delicate. L’occasione è la scomparsa di Mauro De Mauro, grande cronista e abilissimo cacciatore di scoop per L’Ora. Nell’autunno di quell’anno Vito Ciancimino decide di candidarsi a sindaco. È una provocazione destinata a fare scandalo.

la posta del cuore

Scusi tanto caro signor suocero se ho deciso di amare sua figlia

Un giovane ha incontrato per la prima volta il padre della ragazza. E non è andata molto bene. Il ragazzo di una lettrice sembra Mr Hyde: quando esce con gli amici di lei si trasforma in un altro. Ogni domenica la posta del cuore. Invia le tue lettere a lettori@editorialedomani.it o iscriviti al gruppo su Telegram (all’indirizzo t.me/parlaconlei)

Seconda Puntata

Il grande gioco del Quirinale: “Plebisciti e voti logoranti”

Le elezioni dei presidenti della repubblica si dividono in vari tipi: plebisciti o partite al logoramento, votazioni lampo oppure elezioni sul filo del rasoio. Con una figura chiave, che fa tremare il parlamento: i franchi tiratori

Dopo la cancellazione dalla legge di bilancio

Bonus psicologo, la battaglia per riportare l’aiuto universale in parlamento

Il bonus è saltato negli ultimi giorni dell’anno durante la discussione della legge di bilancio, ma subito dopo l’approvazione del bilancio dello stato è partita una mobilitazione che ha esercitato pressione

Dopo la Cop26

Crisi climatica, Di Maio e Cingolani nominano l’Inviato speciale fuori tempo massimo

La nomina di Modiano avviene con quasi quattro mesi di ritardo. A giugno infatti, Di Maio aveva affermato pubblicamente che l’inviato speciale per il clima sarebbe stato nominato a settembre. «Agiamo subito, in ballo c'è il futuro del Pianeta e dei nostri figli», aveva detto.

Mondo

Mondo

Perché la Corte suprema ha smontato (in parte) l’obbligo vaccinale di Biden

Ancora una volta il capo della corte, John Roberts, ha esercitato un ruolo di mediazione nelle acque tormentate della polarizzazione politica americana concedendo qualcosa ai conservatori, ma preservando la terzietà del massimo tribunale

La città marcia

Il matrimonio da favola e la fulminante carriera al Viminale

La cerimonia sancisce il successo mondano del giovane Insalaco. Testimone per lo sposo è il ministro Restivo. «E il secondo testimone» ricorda Piera Salamone, «fu il sindaco di Palermo, Francesco Spagnolo». Al ricevimento un mare di invitati. «C’era il capo della polizia, Angelo Vicari, e c’era il generale dei carabinieri Enrico Mino. E c’era Carlo Alberto Dalla Chiesa, ancora colonnello»

Viaggio nella pandemia serba

Nella Serbia di Djokovic dove il Covid non esiste

Nel paese balcanico tutto appare finito ieri e pronto a ricominciare domani. Indossare le protezioni anti virus diventa un simbolo divisivo. E il caso del tennista in Australia riecheggia il mito dell’uomo solo contro il sistema

Nuovo anno

La prima classifica di vendita dei libri del 2022. Al primo posto un libro vecchio

La prima classifica dell’anno è un prisma, veritiero, delle vie del marketing editoriale contemporaneo. Tra social, piattaforme e persino le pagine culturali di un mezzo tradizionale e antico come il primo giornale italiano.

La vittoria del leader di Forza italia

  Berlusconi al Quirinale, Meloni e Salvini benedicono l’ossessione del Cavaliere

Berlusconi incassa la candidatura formale da parte degli alleati, ma il vertice è aggiornato alla prossima settimana per contare i numeri. Chiusura netta di Pd     e Movimento 5 Stelle: «Così sarà muro contro muro» e il governo rischia.

DA EMERGENZA A INFLUENZA

La Spagna dichiara aperta l’èra della normalità. Che però non c’è

Madrid si prepara dall’estate 2020 e non vede l’ora di trattare il Covid-19 come una influenza stagionale. Il premier lancia il dibattito europeo, sa che molti governi sono d’accordo. Ma c’è un contrario di peso: l’Oms

IL PRESIDENTE DELL’EUROPARLAMENTO

Dalle coalizioni al debito comune, tutti i muri che Sassoli l’europeo ha abbattuto

Sassoli l’europeo nel 1989, da giornalista a Berlino, contribuisce con la sua martellata a scalfire il muro che divide l’Europa. Trent’anni dopo, da presidente dell’Europarlamento, è ancora una volta abbattitore di muri, a cominciare dalle coalizioni passando per l'indebitamento comune

La città marcia

La Palermo innominabile dei boss e dei ministri

Insalaco cresce in città, non in paese. È la città dove i mafiosi come Tommaso Buscetta giocano ai tavoli della roulette al Circolo della Stampa con professionisti, giornalisti, politici rampanti. È la città dove al Gonzaga, il liceo dei gesuiti, il più prestigioso della città, studia Stefano Bontate, figlio di don Paolino, capomafia di Santa Maria di Gesù

La città marcia

San Giuseppe Jato, lì dove si mescolano “galantuomini” e politici

Bisogna partire dai luoghi: dal posto dove si è venuti al mondo. Lì si cominciano ad annodare i fili del destino. Il tempo. Il luogo. Dove e quando. Giuseppe Insalaco nasce a San Giuseppe Jato il 12 ottobre 1941. È domenica.

SCADONO I TERMINI PER GLI EMENDAMENTI

L’assalto della destra al fisco è l’inizio della fine del governo

Oggi sono state fissate le regole per la votazione sul Quirinale, domani alle 14 scade il termine gli emendamenti dei partiti alla delega fiscale. Si può dire che la vita del governo Draghi si gioca tra queste due sponde. Lega e Fi e Fratelli d’Italia sono compatti nella campagna elettorale contro la riforma del catasto

viaggiare in sicurezza

Il governo avvia i monitoraggi dei ponti con pochi soldi e tanta confusione

Il ministero guidato da Enrico Giovanni ha tanziato appena 450 milioni di euro per monitorare dodicimila infrastrutture che si trovano sulle strade Anas e sulle autostrade. Pioggia di quattrini invece per la A24 e A25 del gruppo Toto: un miliardo di euro per 133 opere

L’omelia

Il funerale di stato di Sassoli diventa un rito di impegno civile ma non bipartisan

Al funerale di stato, il primo italiano ma anche europeo, le parole del cardinale Zuppi ricordano l’impegno del giornalista e dirigente politico, tutto ispirato alla cultura del cattolicesimo europeo. Improntata al dialogo, non allo spirito bipartisan.

L’inchiesta da Genova a Milano

Il tesoriere della Lega di Salvini indagato per truffa sui rimborsi elettorali

Centemero è sotto inchiesta insieme al suo predecessore e all’assessore Galli. Sospetti su rimborsi elettorali ricevuti dall’associazione “Maroni presidente”

LA ZECCA TECH

Prepariamoci all’invasione delle criptovalute di stato

Dalla Cina all’Ue, passando per Nigeria e Bahamas: le banche centrali di tutto il mondo si preparano a lanciare le monete digitali ufficiali, anche nel tentativo di sconfiggere la minaccia dei bitcoin

i dati

Le suppletive per il seggio della Camera del collegio Roma-1

Si vota questo weekend, i candidati dei principali schieramenti sono Simonetta Matone per la destra, Cecilia d’Elia per la sinistra e il candidato di Italia Viva Valerio Casini (eletto al consiglio comunale di Roma lo scorso ottobre con la lista di Azione di Carlo Calenda). Ecco un po' di numeri