Paolo Gentiloni

Europa

Meloni all’angolo su conti e nomine. Sull’Italia pesa la procedura Ue per deficit eccessivo

Disavanzo troppo elevato: Bruxelles chiede almeno 10 miliardi di tagli. Ora la premier non può fare a meno di trattare con la Commissione. Ciò altera la postura negoziale di Meloni in questa fase delicata per le nomine Ue 

12