g8 genova

Cultura

Il sangue di mio fratello nelle strade di Genova

Non è che poi di Pietro io mi ricordi tanto; in quei momenti, io guardavo il cane (o qualunque affare stessimo spericolando). Io e Pietro eravamo un’entità. Poi nel 2001 abbiamo preso un pullman con la Fiom e siamo andati a Genova. Avevo la nausea, e un terrore che credevo esistesse soltanto nei sogni; non riuscivo a ritrovare mio fratello, non sapevo se avesse scavalcato, se fosse al di là in mezzo al sangue

12