Luciana Lamorgese

Fatti

I soldi per aiutare i profughi ucraini sono ritardati dalla burocrazia

Il Dpcm del 28 marzo, con le misure di sostegno per i profughi arrivati dall’Ucraina nel nostro paese e l’iter per accedere alla protezione temporanea, tarda ad essere pubblicato e perciò a entrare in vigore. Così le 83.817 persone accolte dalle famiglie finora non riescono ad accedere ai sostegni

123