Vladimir Putin

Mondo

La reazione di Putin alle sanzioni mostra il punto debole dell’Ue

Nei media si è diffusa l’interpretazione che per contestare le sanzioni imposte dall’Ue ad alcuni funzionari russi nel mese di marzo, il presidente Putin non ha esitato a colpire il presidente del parlamento europeo, David Sassoli, e la vicepresidente per i Valori e la trasparenza della Commissione europea, la ceca Věra Jourová, negando loro l'ingresso in Russia

12