Il Domani: Ultime notizie in tempo reale

PARLA CON LƏI – LA POSTA DEL CUORE DI DOMANI

Nessuno rimane per sempre la persona che era a 18 anni

Un lettore sta crescendo e non si trova più in sintonia con gli amici del liceo e il loro branco. Una lettrice vorrebbe tornare al lockdown e all’intimità che aveva costruito con il compagno. Ogni domenica la posta del cuore: invia le tue lettere a lettori@editorialedomani.it o iscriviti al gruppo su Telegram (all’indirizzo t.me/parlaconlei)

Cesare Terranova

L’agguato contro Terranova, un omicidio preventivo e “dimostrativo”

La spettacolarità dell'azione era dunque inevitabile, così come era necessario l'impiego di uomini e mezzi che, per come è notorio, in quelle circostanze di tempo e di luogo solo la mafia era in grado di disporre ed a cui, solo la mafia era in grado di assicurare

L’autobomba

Somalia, almeno otto morti in un attentato a Mogadiscio

L’attacco, che ha colpito un convoglio diretto al palazzo presidenziale, è stato rivendicato dal gruppo estremista al-Shabaab. Fra le vittime anche una consigliera del primo ministro e due bambini

LA classifica dei libri

Dante in purgatorio e la resa dei conti fra Cina e Stati Uniti

Colpo d’occhio sulla classifica dei libri. Primo, per la terza settimana consecutiva, Bolle di sapone di Marco Malvaldi, Sellerio. Poi: due fatti. Caminito, premio Campiello, sta davanti a Trevi, premio Strega, nella narrativa italiana che vede la new entry di Piperno

Cesare terranova

Troppi silenzi e troppa paura, nessuno ha visto o sentito niente

Venivano sentiti in qualità di testimoni molte persone che risiedevano o lavoravano nelle adiacenze del luogo del delitto. Gran parte delle dichiarazioni testimoniali è risultata irrilevante ai fini processuali. Fornisce però, una prova dello stato d'animo della cittadinanza verso le istituzioni e dell’immensa paura e del clima di soggezione verso la mafia

Il caso

Mondo

La figlia del fondatore di Huawei

Meng Wanzhou sarà liberata e potrà tornare in Cina

Dopo tre anni agli arresti domiciliari in Canada, Meng Wanzhou sarà liberata e potrà fare ritorno in Cina. Era accusata di aver commesso frodi bancarie. L’accordo elimina una delle tante controversie tra le due maggiori economie al mondo

Il verdetto

Il processo stato-mafia assolve lo stato e condanna la mafia

Marcello dell’Utri assolto. I generali dei carabinieri hanno dialogato con Cosa Nostra ma il fatto non è reato. L’appello ribalta la sentenza di primo grado ma non restituisce la complessità della storia di quegli anni

Cosa dicono di loro a siviglia

Cosa c’è dietro alla nuova speranza per il Genoa: le ombre di 777 Partners

Nei giorni in cui il fondo Usa rileva il 99,9% del Genoa la sua posizione è contestata dai tifosi del club andaluso, di cui detiene il 6%. Il piglio speculativo degli americani non piace al sevillismo, che si è mobilitato anche contro l’alleanza di 777 Partners con l’ex presidente Del Nido

dialogo con l’ex premier slovacco che dirige la fondazione del ppe

Se accetterà la difesa comune la Lega potrà entrare nel Ppe

Mikuláš Dzurinda ha governato la Slovacchia dal 1998 al 2006. Ora presiede il think tank ufficiale del Ppe. In questa intervista racconta l’uscita di Viktor Orbán dal Ppe, la nuova fase che i popolari attraversano. E detta le sue condizioni per un ingresso della Lega nella famiglia politica

Europa

Anche dopo Merkel Berlino manterrà un rapporto pragmatico con Mosca

Le relazioni politiche tra la Germania e la Russia si sono basate su un pragmatismo che ha portato a un'intensa collaborazione tra i due paesi. Berlino ha sempre mantenute distinte le critiche diplomatiche e la collaborazione economica, riuscendo così a creare un rapporto solido, dialogante e proficuo con Mosca. Solo Annalena Baerbock dei Verdi ha manifestato una posizione contraria alla prosecuzione dei rapporti secondo la maniera impostata da Merkel

EDIZIONE DEL 24 SETTEMBRE 2021

Oggi su Domani: “Fridays”

I Fridays for Future denunciano in prima pagina il fatto che il governo Draghi ignora la voce dei giovani sul clima

la pittrice in mostra a firenze

La pittura che si fa carne nell’opera di Jenny Saville

Nell’opera dell’artista inglese il senso della morte e del sacro si sovrappongono alla coscienza che nel percepire il proprio corpo la donna è condizionata da una cultura partorita da menti maschili

don pino puglisi

Don Pino sapeva che prima o poi sarebbero arrivati

Tanti episodi fanno pensare a un don Pino consapevole di andare incontro a morte violenta, come la risposta data alle preoccupazioni della suora che lo assisteva: «non ho paura di morire, se quel che dico è la verità». Il riconoscimento del martirio da parte della Chiesa, quindi, non è altro che un suggellare ciò che di fatto già viene riconosciuto

don pino puglisi

La “religiosità senza Dio”, così i capi di Cosa Nostra si sentono cristiani

La difesa dei Graviano ha evidenziato che gli stessi fratelli, come già riferito da un cameriere del ristorante “Il Cacciatore” di Milano al capitano dei Carabinieri Brancadoro, «facevano il segno della croce mettendosi a tavola». Dunque, secondo la difesa, si tratta di “un significativo genuino profilo di religiosità”, questo, “oggetto di ripetuta attenzione in circostanze sicuramente non sospette”...

riforma della giustizia

Ddl penale, l’ultimatum di Renzi a Cartabia per il Colle prima del voto

Il leader di Italia Viva è intervenuto al Senato, prima del voto di fiducia sul ddl penale. Ha attaccato il sistema delle correnti in magistratura e ha chiesto una riforma che che metta fine allo strapotere delle toghe

Le carte dell’inchiesta di Potenza

La rete di Amara e Paradiso arriva fino alla presidente Casellati

L’inchiesta

Abusi e contenzione: i pazienti legati al letto e lasciati morire

Gli aiuti all’industria che inquina

La guerra di fango nel Pd sullo scandalo toscano

Esclusivo: tutte le anomalie dell’indagine di Trapani

Nell’inchiesta sulle Ong sono stati in­ter­cetta­ti anche avvocati e senatori

La sentenza d’appello

Processo trattativa stato-mafia: assolti Dell’Utri, Mori, De Donno e Subranni

Verdetto ribaltato in appello: assolto l’ex senatore e gli ex ufficiali. I giudici di Palermo, dopo tre giorni di camera di consiglio, condannano il boss Bagarella

la replica

Occhiuto risponde all’inchiesta di Domani

Il candidato del centrodestra alle regionali in Calabria risponde all’articolo di Domani che svela i flussi finanziari sospetti legati a una società con il manager Posteraro «Sui miei conti operazioni trasparenti, da Bankitalia segnalazioni di routine»

Don Pino Puglisi

Un delitto che fa scalpore, voluto per ristabilire i dogmi della mafia

L’omicidio di padre Giuseppe Puglisi rispondeva ad una concreta esigenza, dal punto di vista criminale, della famiglia mafiosa di Brancaccio, disturbata dall’opera incessante di lotta verbale e attivamente fattiva del coraggioso prete, volta ad affrancare il quartiere dallo stato di soggezione e di degrado in cui versava...